Press Area

TURIN PHOTO FESTIVAL V edizione

Ferma un Attimo

30 ottobre – 30 novembre 2012

Torino

Inaugurazioni ed eventi in diverse location

a cura di

Mauro Villone e Lidia Urani

Il Turin Photo Festival che avrà luogo tra fine ottobre e fine novembre avrà focus sul tema FERMA UN ATTIMO sottolineando così, per il quinto anno consecutivo, l’importanza di soffermarsi a riflettere sull’attimo fermato dalla fotografia, ma anche sugli attimi della nostra vita spesso travolti dalla velocità imposta dai ritmi contemporanei.

Il Festival vuole essere un contenitore multidisciplinare che ruota intorno all'immagine digitale all'interno del quale anche giovani emergenti possono trovare spazio per comunicare il proprio lavoro con l'immagine attraverso esposizioni, incontri, workshop, conferenze, presentazioni, feste, libri, letture portfolio. TPF intende anche dimostrare come sia possibile realizzare attività culturali a costi bassissimi.

Fotoreporter, artisti, e street-photographers daranno vita a un progetto sperimentale che vuole rendere Torino un polo di riferimento internazionale per il mondo della fotografia e per i suoi protagonisti, creando opportunità di scambio e di lavoro sviluppando una nuova consapevolezza sul mondo dell'immagine.

L’edizione 2012 vedrà la presenza di più di 30 tra fotografi e gruppi. Verranno utilizzate diverse sedi. Le mostre saranno ospitate da un’ala del Museo di Scienze e da locali, studi, negozi e loft tra i quali a Torino: Res Nova con una mostra di Andrea Kunkl e il suo gruppo di Milano, con un lavoro sui nuovi Habitat e boutique Antonioli in piazza Carlo Emanuele II (Piazza carlina), l’atelier The Portrait di Daniela Foresto in Piazza Gran madre 7/C con un lavoro di autoritratti di Arianna Sterpone, il loft di design Hangar 10 in via mercanti 10/F, con una mostra di Andrea Macchia, fotografo del Festival di Danza di Torino e Marco Post Morello, House Factory in via Don Minzoni 14, dove ci sarà una mostra sull’Afghanistan del fotoreporter Gabriele Torsello che presenterà il suo libro “Camera Oscura”, il loft dello Studio di architettura Lapis in via Castiglione 6bis (di fronte al Motovelodromo di corso Casale) e il magazzino di un’antica panetteria in via Berthollet 11, con vari autori, tra i quali quelli proposti da Witness Journal di Milano, Maurizio Gjivovich, Federico Borselli, Stefano Pasini, Alejandro Sala. Alla Libreria Diari di Viaggio in via Principe Amedeo 14 ci sarà una nostra proiezione (Lidia Urani e Mauro Villone) di un reportage di viaggio in Lapponia realizzato per il tour operator, specializzato in viaggi estremi, Nunatravel e il turismo finlandese. A Chieri, pochi chilometri da Torino, la galleria del centro di cultura fotografica PHOS inaugurerà intorno a novembre una mostra personale di Carlo Bevilacqua, con il suo interessante lavoro sugli eremiti del XXI secolo: “Into the Silence”.

Sono previsti altri eventi collaterali, come proiezioni, performance, workshop e letture portfolio. In particolare nello studio del maestro Ezio Gribaudo, in via Biamonti 15b, Paola Gribaudo, editore d’arte e “Chevalier de l’ordre des Artes et des Lettres della repubblica francese”, terrà un workshop di una giornata su: “Come si realizza un libro d’arte”.

Novità del festival il PREMIO FRANCO URANI PER LA FOTOGRAFIA SOCIALE. Il Premio, istituito dal Turin Photo Festival in collaborazione con la ONG Para Ti di Rio de Janeiro ha due obbiettivi. Valorizzare il lavori di fotografia sociale e dare visibilità alla ONG Para Ti di Rio che da 25 anni opera nel sostegno di bambini e famiglie della favela di Vila Canoas. I partecipanti presenteranno un libro digitale che verrà esposto da Res Nova. Alcuni di essi saranno anche esposti in mostra.

Il premio, conferito da una giuria qualificata (vedi allegato), consisterà in un viaggio gratuito di 8 giorni per una persona, incluso volo, a Rio de Janeiro, compreso Workshop di fotografia sociale.

Si ribadisce così il legame tra TPF e il Brasile, avendo gli organizzatori anche una sede a Rio de Janeiro, città nella quale si trova un grande fermento artistico che sta aprendo opportunità di scambio Brasile-Italia.

La ONG Para Ti, ideata e creata da Franco Urani e la sua famiglia è tuttora molto attiva: www.parationg.org. Con il Premio intendiamo anche rendere omaggio a Franco Urani, scomparso nel novembre 2009, che dopo essere stato creatore e presidente della FIAT brasiliana, si dedicò per trenta anni (dal 1980) quasi esclusivamente ai bambini delle favelas.

Il Festival è realizzato autonomamente, con un contributo finanziario di Regione Piemonte e Fondazione CRT.

L’evento fa parte di Contemporary: http://www.contemporarytorinopiemonte.it/

TURIN PHOTO FESTIVAL 2012 V edizione   -  Ottobre-novembre 2012

Res Nova - piazza Carlo Emanuele II (ang. Via Accademia Albertina)

ANTONIOLI piazza Carlo Emanuele II, 19

Museo di Scienze Naturali via Giolitti, 36

The Portrait – p. Gran Madre, 7/C

Studio Gribaudo – via Biamonti 15b

Loft antica Panetteria - via Berthollet , 11

Hangar 10 - via mercanti, 10/F

Studio Lapis - via Castiglione 6 bis

House Factory - via don Minzoni, 14

Libreria Diari di Viaggio - via Principe Amedeo, 14

PHOS  - via Garibaldi, 35 bis – Chieri (TO)

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.turinphotofestival.com

Info: 348-7299033

 

Ultime News

Turin Photo Festival 2009